L’UE ha approvato il lievito di cromo per il controllo del glucosio nel sangue

  • Cromo legato organicamente da lievito di cromo   ( ChromoPrecise® ) 
  • Biodisponibilità fino a 10 volte maggiore rispetto alle altre fonti di cromo 
  • Aiuta a mantenere ottimali i livelli di glucosio nel sangue 
  • Contribuisce al normale metabolismo dei nutrienti alimentari 
  • Prodotto sotto il controllo farmaceutico danese 
  • Scientificamente documentato 

BioAttivo Cromo

Pharma Nord

30 cpr.

€9.95

Categorie correlate

[Glicemia|, Metabolismo|, Minerali|, Peso, dimagrimento & digestione|]
Stampa pagina
Informazioni nutrizionali:     Dose giornaliera (1 cpr):
Cromo     100 µg

Info prodotto

Modalità d’uso:
Si consiglia una compressa al giorno da deglutire con acqua.
Non superare le dosi raccomandate per l’assunzione giornaliera.
Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di uno stile di vita sano.

Ingredienti:
Tricloruro di cromo; Addensanti: lievito (Saccharomyces cerevisiae), maltodestrine, cellulosa microcristallina; Antiagglomerante: talco; Addensanti: Idrossipropilmetilcellulosa, Biossido di silicio; Antiagglomerante: magnesio stearato.

Conservazione:
Conservare a temperatura ambiente. Tenere lontano dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni.
Da consumarsi preferibilmente entro la fine: vedere la data indicata al lato della confezione.

Cos’è il BioAttivo Cromo?

Ogni compressa di BioAttivo Cromo contiene 100 microgrammi di cromo elementare. Il cromo utilizzato in BioAttivo Cromo è legato organicamente, il che significa che è legato agli aminoacidi naturali del lievito (lievito di cromo). Ha una biodisponibilità eccellente nel corpo, garantendo che è fino a 10 volte più assorbibile rispetto alle altre fonti di cromo approvate. BioAttivo Cromo viene prodotto da una fonte organica chiamata ChromoPrecise®, che è un lievito di cromo sviluppato specificatamente per fornire una biodisponibilità ottimale. BioAttivo Cromo è prodotto non solo in conformità con le NBF (GMP), ma anche con i più alti standard farmaceutici per assicurare l’eccellenza in termini di qualità e sicurezza, il tutto documentato in maniera esaustiva.

BioAttivo Cromo e lievito

ChromoPrecise non contiene cellule di lievito vive, bensì una polvere contenente cromo e ricca di proteine prodotta dalle cellule del lievito. ChromoPrecise non è consigliabile soltanto alle persone che sono allergiche al lievito.

Da GTF a cromodulin

Per molti anni il cromo è stato considerato un costituente della sostanza chiamata GTF (Fattore di Tolleranza al Glucosio). Si credeva che il GTF ed il cromo fossero costituiti da vitamina B, niacina e dagli aminoacidi glicina, cisteina ed acido glutammico. La teoria del GTF però era sostenuta solo parzialmente, e l’esistenza di una specifica molecola di GTF nel corpo non è mai stata dimostrata.

Tuttavia ricerche più recenti hanno rivelato l’esistenza di un’unica molecola legata al cromo chiamata cromomodulina, che differisce leggermente dal GTF ma ne presenta le stesse caratteristiche. Così, quando parliamo di cromomodulina invece che di GTF, ci stiamo comunque riferendo alle stesse proprietà benefiche.  

La riserva di cromo nel corpo si aggira sui 4-6 mg. Con l’avanzare dell’età, la concentrazione di cromo nei vari tessuti può calare significativamente. Mangiare uno snack o qualcosa di dolce può offrire un temporaneo sollievo per via dell’ “effetto zuccheri” che produce energia immediata, ma questa sensazione svanisce subito, riportandoci esattamente al punto di partenza. A lungo andare, questo desiderio per i cibi dolci può avere effetti negativi sul peso corporeo. Con un prodotto come BioAttivo Cromo di Pharma Nord, si può aiutare il proprio organismo a mantenere normali i livelli di zucchero nel sangue e quindi evitare che si verifichino situazioni come queste.

Le spezie hanno un alto contenuto di cromo, ed è per questo che la popolazione Indiana generalmente presenta valori maggiori di questo nutriente vitale.

Che cos’è il cromo?

Il cromo è un minerale essenziale, importante per il normale metabolismo di carboidrati, lipidi e proteine. Il cromo aiuta inoltre i processi biologici coinvolti nel mantenimento, tra l’altro, dei livelli normali degli zuccheri nel sangue. Di solito, il cromo legato non organicamente presenta una scarsa biodisponibilità.


Il cromo è presente in molte cose

Normalmente si associa il cromo alla sostanza utilizzata per rivestire gli accessori sanitari o le motociclette. Il cromo usato per questi tipi di applicazioni (cromo industriale) non è presente nella biochimica umana. L’uomo necessita di cromo nella forma cosiddetta “trivalente”. Trivalente significa che questo tipo di cromo è in grado di formare tre legami chimici con altri atomi (il cromo industriale è esavalente).


L’acido lattico si lega con il cromo

Inoltre, il cromo trivalente presenta una forte affinità con l’acido lattico (lattato), il che spiega perché l’organismo soffre di carenze di cromo nelle situazioni in cui produce forti quantitativi di acido lattico, ad esempio durante intensi lavori fisici od in situazioni di insufficiente metabolismo energetico delle cellule.

Analisi alimentari condotte in scandinavia, in Inghilterra ed in America mostrano che l’apporto medio giornaliero di cromo si aggira intorno a 30-40 µg. L’EFSA (European Food Safety Authority) raccomanda un apporto giornaliero di cromo di 40 µg, mentre l’OMS considera l’assorbimento di questo elemento nutritivo sicuro sino ad un dosaggio di 250 µg al giorno


Quali cibi contengono cromo?

I seguenti alimenti rappresentano una buona fonte naturale di cromo:

  • molluschi e crostacei    
  • frutta secca       
  • uva passa
  • carne                   
  • fagioli
  • pepe nero 

Che cos’è lo zucchero del sangue?

Chromium reduces sugar cravingsL’espressione “zucchero del sangue” viene comunemente impiegata per indicare il livello ematico del glucosio, che rappresenta la fonte di energia dell’organismo. L’ormone insulina svolge un ruolo essenziale nel metabolismo dello zucchero, in quanto l’insulina consente allo zucchero di penetrare nelle cellule. Il cromo contribuisce a questo processo, facendo in modo che l’insulina si leghi agli appositi ricettori presenti nella membrana cellulare.

I normali valori di glucosio nell’organismo sono compresi tra 54 mg/dl - 126 mg/dl. A lungo andare, elevati livelli di glucosio nel sangue possono indurre sete, affaticamento e perdita di peso. Al contrario, una persistente carenza di glucosio nel sangue induce insonnia, irritabilità, fame, affaticamento e
difficoltà di concentrazione.

 

Un integratore di cromo può contribuire a stabilizzare i livelli degli zuccheri nel sangue. Livelli stabili di zucchero nel sangue riducono il bisogno di alimenti dolci.

Claim ufficiali

L’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) ha valutato la documentazione a prova del contenuto di cromo del prodotto ed ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

  • Contribuisce al mantenimento dei normali livelli di glucosio nel sangue
  • Contribuisce al normale metabolismo dei macronutrienti 
  • Codice in farmacia: 903564464

 Pharma Nord Srl - Via Cipro, 1 - 25124 Brescia (BS) - Numero verde: 800 177 577