Italy | Select other Country

Il Q10 protegge i muscoli 12.10.2011

Molta gente assume integratori di coenzima Q10 per aumentare i propri livelli di energia, ma secondo quanto riportato in un nuovo studio, questa sostanza è in grado altresì di contrastare danni muscolari derivanti da un’intensa attività fisica.

Praticare sport richiede una gran quantità di energia e molti atleti assumono sostanze simil vitaminiche come scorciatoia naturale per aumentare l’energia e migliorare le prestazioni. Tuttavia, il composto pare protegga anche da danni muscolari spesso riscontrati negli atleti più assidui. In uno studio realizzato dalla University of Granada in Spagna condotto su 20 ultrarunner, gli atleti che hanno assunto integratori di coenzima Q10 hanno riscontrato danni muscolari significativamente ridotti rispetto ai corridori che hanno assunto le capsule “false”.
Lo studio è pubblicato nell’ European Journal of Nutrition ed è il primo studio a dimostrare come il coenzima Q10 protegga il tessuto muscolare dai danni connessi alla pratica di sport a livelli estremi.

Meno danni al DNA e meno infiammazioni
I 20 corridori sono stati casualmente divisi in due gruppi identici. Ai partecipanti del primo gruppo è stata somministrata una capsula di 30 mg di Q10 due giorni prima della gara, tre capsule da 30 mg il giorno prima della gara ed una capsula da 30 mg 1 ora prima della partenza. Ai partecipanti del secondo gruppo è stata somministrata la stessa quantità di capsule, in questo caso però capsule placebo senza alcun effetto. Tutti i partecipanti hanno preso parte ad una gara di 50 chilometri lungo la più alta strada d’Europa passando per la catena montuosa della Sierra Nevada.
Gli scienziati hanno osservato una netta differenza tra i due gruppi. I corridori a cui era stato somministrato il Q10 presentavano un livello di danni al DNA più che dimezzato rispetto al gruppo di corridori in effetto placebo. Inoltre, i livelli di infiammazione nel gruppo trattato con il Q10 erano significativamente ridotti rispetto all’altro gruppo.

Protezione dei reni
Gli scienziati hanno osservato inoltre che il livello di creatinina nelle urine era di molto inferiore negli atleti a cui era stato somministrato il Q10. La creatinina è una sostanza naturale che viene rilasciata come conseguenza di un collasso del tessuto muscolare,e rappresenta anche un segnale di malfunzionamento dei reni.
Uno studio finlandese del 1996 ha dimostrato che gli integratori Q10 hanno aiutato famosi corridori di corsa campestre a recuperare velocemente dopo sessioni di duro allenamento ed il nuovo studio può aiutare a spiegarne il perché: minore è l’esposizione ai danni muscolari, più rapido sarà il recupero.

Fonte:
European Journal of Nutrition (anteprima), 12 Ottobre 2011


Sul Q10

  • Il Coenzima Q10 (noto anche come Q10) è presente naturalmente in diversi tipi di alimenti, ma viene sintetizzato anche dal fegato umano.
  • La produzione endogena di Q10 raggiunge il picco massimo intorno ai 20 anni. Da questo punto in poi, la produzione diminuisce.
  • Tutte le cellule dipendono dal Q10 per produrre energia. Il Q10 è inoltre un efficace antiossidante che protegge dall’ossidazione che avviene all’interno delle cellule. Tale ossidazione potrebbe provocare danni cellulari a carico, per esempio, del tessuto muscolare.