La dieta mediterranea ed il coenzima Q10 - una buona formula per invecchiare bene

Uno studio che ha confrontato vari tipi di alimentazione ha rivelato che la dieta in stile Mediterranea combinata ad un composto simil-vitaminico, il coenzima Q10, è particolarmente utile per l’invecchiamento. Continua a leggere e scopri di più.

E’ noto a tutti che i problemi di salute aumentano con l'avanzare degli anni. Sappiamo anche che molte persone anziane non seguono una dieta appropriata. Tuttavia, se vuoi essere un anziano sano, la cosa migliore che puoi fare è adottare la dieta in stile mediterranea e completarla  con un supplemento giornaliero di coenzima Q10.
 

In collaborazione con gli scienziati irlandesi
 

Il messaggio da portarsi a casa è rappresentato dal risultato di un nuovo studio triennale condotto in collaborazione con i ricercatori dell’ University College di Dublino. I ricercatori ritengono questa formula particolarmente utile per le persone anziane che vogliono mantenere la qualità della propria vita.

Un composto simil-vitaminico con un ruolo chiave 
 

La dieta mediterranea è conosciuta per il suo contenuto di pesce, verdure e grassi essenziali sani. Poiché è anche una fonte abbondante di antiossidanti protettivi, aiuta a combattere lo stress ossidativo e previene il danneggiamento  delle cellule sane. Diversi cibi inclusi in questo tipo di dieta contengono il coenzima Q10, un nutriente simil-vitaminico che detiene un ruolo chiave.


Si trova in tutte le cellule
 

I livelli di questo composto, che troviamo all'interno dei mitocondri produttori di energia (centrali elettriche) delle nostre cellule, diminuiscono con l'avanzare degli anni. Il fegato umano sintetizza il coenzima Q10, ma la produzione endogena raggiunge il massimo nei nostri primi vent’anni ed inizia a diminuire da quel momento in poi.
 

Migliore qualità della vita 

Nel 2013 gli scienziati svedesi hanno presentato una ricerca innovativa dimostrando che 200 mg di coenzima Q10 assunti giornalmente(lo stesso dosaggio utilizzato nello studio sopraindicato) ha migliorato la qualità della vita di uomini e donne anziani in salute.  
Lo studio, che è stato pubblicato sull'International Journal of Cardiology, ha fatto notizia in tutto il mondo. 

Oltre al supplemento giornaliero di 200 mg di coenzima Q10, i partecipanti allo studio hanno assunto anche il lievito di selenio biologico.

 
Fonte: Int J Cardiol. 2013 Sep 1;167(5):1860-6

Altre notizie